Sei qui: Home Page > Obiettivi

Obiettivi

Gli obiettivi che Giovaninsede.it ha posto nell'anno pastorale in corso, che ha come meta generale:
"IN QUEST'ANNO LA COMUNITA' DI S.ELENA PRENDE COSCIENZA DI ESSERE CHIAMATA A VIVERE LA NOVITA' DELL'ESSERE CHIESA-COMUNIONE IN CAMMINO VESO LA SANTITA'".

I brani seguenti sono direttamente tratti dal documento di programmazione per la Pastorale Parrochiale per l'anno 2006-2007

Associazione/Gruppo
Comunicazione Web

Meta:
Sviluppare e far crescere http://www.giovaninsede.it/ con target giovanile, con le caratteristiche di interattività, aggiornamento, utilità. Meta affiliata è la popolarità della community, perchè ogni parrocchiano sia al corrente della sua esistenza e utilità. La parrocchia non può esimersi dall'essere anche qui presente per dare un sostegno, una presenza, che deve diventare un punto di riferimento per il fedele che “naviga”. Un approdo sicuro, aggiornato, utile, interattivo.

Perchè 1:
I Giovani della nostra parrocchia passano diverse ore della giornata su internet.
La pastorale parrocchiale è impegnata nella messa in opera della nuova immagine di parrocchia. Internet è il nuovo mondo, ormai scoperto, da evangelizzare. E un servizio di pubblica utilità alle esigenze dei parrocchiani.

Perchè 2:
(Brani tratti da La chiesa e internet, del PONTIFICIO CONSIGLIO DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI)
Secondo la Chiesa la storia delle comunicazioni umane somiglia a un lungo viaggio che conduce l'umanità « dall'orgoglioso progetto di Babele, con la sua carica di confusione e di mutua incomprensione, fino alla Pentecoste e al dono delle lingue: la restaurazione della comunicazione si incentra su Gesù per l'azione dello Spirito Santo ».
I moderni mezzi di comunicazione sociale sono fattori culturali che svolgono un ruolo in questa storia. Come osserva il Concilio Vaticano II, « benché si debba accuratamente distinguere il progresso terreno dallo sviluppo del regno di Cristo, tuttavia nella misura in cui può contribuire a meglio ordinare l'umana società, tale progresso è di grande importanza per il regno di Dio ».
Internet contribuisce ad apportare cambiamenti rivoluzionari nel commercio, nell'educazione, nella politica, nel giornalismo, nel rapporto fra nazione e nazione e cultura e cultura, cambiamenti riguardanti non solo il modo in cui le persone comunicano, ma anche quello in cui interpretano la propria vita.
La Parrocchia stessa è communio, una comunione eucaristica che deriva dalla comunione trinitaria e la riflette. Quindi, la comunicazione è essenziale per la Chiesa.
La Chiesa deve anche comprendere e utilizzare Internet come strumento di comunicazione interna. Per questo bisogna tener presente la sua natura speciale di mezzo diretto, immediato, interattivo e partecipativo.
L'interattività bidirezionale di Internet sta già facendo svanire la vecchia distinzione fra chi comunica e chi riceve la comunicazione, e sta creando una situazione nella quale, almeno potenzialmente, tutti possono fare entrambe le cose. Non si tratta dunque più della comunicazione del passato che fluiva in una sola direzione e dall'alto verso il basso. Poiché sempre più persone prendono confidenza con questo aspetto peculiare di Internet in altri settori della loro vita, ci si può aspettare che ricorrano a Internet anche a proposito della religione e della Chiesa.
Ai giovani in particolare bisogna insegnare « non solo a essere buoni cristiani quando sono lettori, ascoltatori o spettatori, ma anche a utilizzare attivamente tutte le possibilità che offrono gli strumenti di comunicazione... Così i giovani diventeranno a pieno titolo cittadini dell'era delle comunicazioni sociali, che sembra aver preso inizio nel nostro tempo », nel quale i mezzi di comunicazione sociale sono considerati « piuttosto come parte di una cultura tuttora in evoluzione le cui piene implicazioni ancora non si avvertono con precisione ».
Di seguito il documento integrale
http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/pccs/documents/rc_pc_pccs_doc_20020228_church-internet_it.html

Perchè 3:
Per raggiungere la meta individuata bisogna distaccare il fruitore del sito web dalla concezione di internet come un non luogo dove non contano le regole generali del Cristiano. Bisogna accrescere quindi la familiarità con il mezzo, rendendo le community più fruibili possibili, intuitive, belle da vedere e da partecipare. Inoltre bisogna offrire strumenti validi di interattività per permettere ad ognuno di crearsi un proprio spazio di scambio e conversazione. Non per nulla le community e le chat sono tanto frequentate.

Come:
Per il sito Giovaninsede.it
Dare più spazio alle opinioni, incentivare materiali formativi e condividerli con tutti, aumentare la popolarità del sito su internet nei punti di incontro giovanili. Inserire le realtà giovanili della parrocchia e dare uno spazio specifico ad ognuna di esse. Ricercare SEMPRE nuovi motivi di interesse e novità per coinvolgere le fasce più giovani. Estendere in maniera puntuale la divulgazione di informazioni su concorsi e iniziative.

Azioni
Per il sito Giovaninsede.it
individuare persone capaci e volenterose che vogliano scrivere per il sito web riflessioni, articoli etc... non è prevista redazione in quanto l'aspetto tecnico è dispersivo sotto il profilo del tempo e di difficile esecuzione per più persone contemporaneamente, data l'architettura del sito web.
Indire una riunione con largo anticipo e grande risonanza nella parrocchia per Pubblicizzare tra i giovani il sito web alla comunità nel corso di feste o iniziative.
Aggiornare a scadenza mensile, massimo bimestrale il sito web.
Seguire e incentivare l'iscrizione al forum della community per creare un dialogo tra i navigatori.

Giovani della Parrocchia Sant'Elena